RECENSIONI

2018 MADDALENA Rigoletto – Giuseppe Verdi

Teatro Coccia di Novara – Ente Marialisa De Carolis di Sassari

la Maddalena di Sofia Janelidze ha il giusto peso vocale adeguato al ruolo e dà il suo buon apporto al quartetto del terzo atto (ove spesso, invece, la voce di Maddalena scompare)

William Giuseppe Costabile Cisco (http://www.gbopera.it/2018/10/novara-teatro-coccia-rigoletto/?fbclid=IwAR154IELpi7QkN4JdOsjfE2PhDEa2_u3HkELjbeQMokCSmzqS5QMSVMikyA)


La sensuale Maddalena di Sofia Janelidze, già apprezzata come Fenena nello scorso Nabucco, si distingue per una voce ben timbrata, corposa e avvolgente, ambrata nel colore.

Antonino Trotta (https://www.apemusicale.it/joomla/recensioni/43-opera/opera2018/6670-novara-rigoletto-05-10-2018?fbclid=IwAR3fIiDlAyrIr1ol4HOiti_H8bJA2uhqS7Wy1CAXVqkRi5QY7BC4Pa8Xkvg)


Sofia Janelidze si destreggia benissimo con la tessitura abissale del personaggio, evitando ove riesce, e nella fattispecie nel “Bella figlia dell’amore”, le classiche sbracature nelle frasi discendenti.

Andrea Dellabianca (https://www.connessiallopera.it/recensioni/2018/novara-teatro-coccia-rigoletto/?fbclid=IwAR0PE40wb1lKhdEEgZtfj1FQ3HWxW24Sbrsdt34KHJpascJalLmgP5BkyFU)


Bene anche Sofia Janelidze che ha convinto mettendo al servizio di Maddalena la procace fisicità e la bella voce morbida da autentico mezzosoprano.

Danilo Boaretto (http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/novara-teatro-coccia-rigoletto-0?fbclid=IwAR20iMiSVleKBTUlnjkBsGWZdRWYInJu4ceZF1GzJ2m9zzi0t8CzJ32irzY)


Ben colorata e interessante anche la vocalità di Sofia Janelidze nel ruolo di Maddalena, specialmente nel bellissimo terzetto dell’ultimo atto: un’interprete da sentire presto anche in ruoli più impegnativi.

Gabriele Verdinelli (http://www.gbopera.it/2018/11/sassari-teatro-comunale-rigoletto/?fbclid=IwAR17gcBFwKCvUNM2ZZ-UowTD6sxTfyR9Kg-XR7IP9ThL94ioOPeOzkPVYkc)


mezzosoprano georgiano e ormai nazionalizzato italiano Sofia Janelidze, puntuale e sempre godibile anche negli insidiosi interventi come nel quartetto e nel terzetto, laddove spesso  e a causa della tessitura se ne perde la percezione

Roberto Cucchi (http://www.iteatridellest.com/sassari-rigoletto-giuseppe-verdi-9-novembre-2018/)



2018 AMNERIS Aida – Giuseppe Verdi

Teatro d’Opera e Balletto di Skopje – Macedonia

Amneris della quale si conferma ottima interprete il mezzosoprano Sofia Janelidze, di origine georgiana  (residente in Italia da un decennio), che dà il meglio di sé nella difficile scena del giudizio, conferendo al personaggio drammaticità e pathos attraverso una vocalità solida e ricca di spunti emozionali.

Roberto Cucchi ( http://www.iteatridellest.com/skopje-macedonia-aida-31-maggio-2018/ )



2018 MEZZO Requiem K-626 – Wolfgang Amadeus Mozart

Teatro Coccia di Novara

ottimi gli interventi del mezzosoprano Sofia Janelidze, dotata di voce timbricamente vellutata ed emessa con grande morbidezza

Danilo Boaretto ( http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/novara-teatro-coccia-requiem-k-626 )



2018 FENENA Nabucco – Giuseppe Verdi

Teatro Coccia di Novara

Impeccabile invece la Fenena di Sofia Janelidze: il mezzosoprano georgiano si distingue per un timbro ricco e sempre misurato, dal perfetto vibrato tipico della vocalità, con un eccezionale acuto al termine della difficile Oh, dischiuso è il firmamento e in generale una grande abilità in particolar modo determinante per la riuscita dei concertati.

Paolo T.Fiume ( http://www.iteatridellest.com/novara-nabucco-23-febbraio-2018-a-cura-di-paolo-t-fiume/ )


Stupenda per colore e linea di canto pure la Fenena interpretata dal mezzosoprano georgiano Sofia Janelidze, dalla voce rotonda ed estesa, omogenea su tutta la gamma, dosata con cura in piani e dal bel legato, apprezzato soprattutto nell’aria finale: “Oh dischiuso è il firmamento”.

Andrea Merli (http://impiccioneviaggiatore.iteatridellest.com/2018/02/27/novara-nabucco-23-febbraio-2017/ )


Sofia Janelidze (Fenena) ci è parsa un mezzosoprano di buone potenzialità, ben riconoscibile anche nei concertati.

Lodovico Buscatti (http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/novara-teatro-coccia-nabucco )


Sofia Janelidze mit angenehm timbriertem Mezzo

Eva Pleus ( https://www.deropernfreund.de/novara-6.html )


2018 MEZZO  Requiem – Giuseppe Verdi

Teatro Cilea di Reggio Calabria

il mezzosoprano Sofia Janelidze ha saputo interpretare la prova corale, in special modo dell’Offertorium e della Communio, alla perfezione, armonizzando con le altre voci eppure senza mai confondersi tra loro.

 ( http://www.zoomsud.it/index.php/cultura/101726-reggio-per-un-requiem )


Sofia Janelidze, elegante mezzosoprano, regala omogeneità nel passaggio tra i registri e raggiunge elevatissime vette nelle pagine d’insieme.

Marta Cutugno ( http://www.carteggiletterari.it/2018/01/06/viliana-valtcheva-ed-il-requiem-di-verdi-al-cilea-di-reggio-calabria/ )


2017 SANTUZZA Cavalleria Rusticana – Pietro Mascagni

Santa Giustina – San Vito al Tagliamento

Bene la Santuzza di Sofia Janelidze

Roberto Cucchi (http://www.iteatridellest.com/santa-giustina-san-vito-al-tagliamento-cavalleria-rusticana-28-29-luglio-2017/)



2017 SUZUKI Madama Butterfly – Giacomo Puccini

Teatro Coccia di Novara

Sehr berührend im Spiel und mit pastosem Mezzo war die Suzuki der Georgierin Sofia Janelidze

Eva Pleus  ( http://www.deropernfreund.de/novara-6.html )


Sofia Janelidze una Suzuki di caldo impasto timbrico, timida ma premurosamente protettiva nei confronti di Butterfly.

Alessandro Mormile (mensile l’Opera Aprile 2017)


Della Suzuki di Sofia Janelidze oggi in collegamento Rai ho anticipato che è voce da Amneris e da Azucena prestata a Puccini, piegando l’autorevolezza e la salda vocalità ad un ruolo che richiede dolcezza, umanità e confortante suadenza.

Andrea Merli ( www.impiccioneviaggiatore.iteatridellest.com )


Sofia Janelidze è stata una Suzuki perfetta, oseremmo dire di lusso, in virtù di una voce bella e robusta ottimamente impostata, ma anche per la buona disinvoltura scenica.

Danilo Boaretto  ( http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/novara-teatro-coccia-madama-butterfly-0 )



2016 MADDALENA Rigoletto – Giuseppe Verdi

Teatro Sociale di Rovigo – Teatro Verdi di Pisa

Non male la Maddalena contraltile di Sofia Janelidze, dalla voce carnosa e mai eccessiva negli accenti.

Fabrizio Moschini (http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/pisa-teatro-verdi-rigoletto-0)


Sofia Janelidze. Maddalena, è quasi una presenza costante nella programmazione al Verdi… si prodiga con impegno in un ruolo spesso sottovalutato: Janelidze riesce a inserirsi in modo equilibrato e poliedrico nel personaggio

 Roberto del Nista mensile l’Opera – Novembre 2016


 

2016 AZUCENA  il Trovatore – Giuseppe Verdi

Arts Center di Seoul – Corea del Sud

Sofia Janelidze è al suo debutto nel ruolo di Azucena e va di bene in meglio nelle non poco impegnative tre recite consecutive

Roberto Cucchi (http://www.iteatridellest.com/cronache-dalloriente-il-trovatore-seoul-art-center-25-26-27-novembre-2016/ )



2015 AMNERIS Aida – Giuseppe Verdi

Split Summer Festival di Spalato – Croazia

Sofia Janelidze, anch’essa al suo debutto nel ruolo, ha snocciolato abilità scenica e un timbro robusto ricco di armonici in particolar modo nella scena del giudizio

Roberto Cucchi ( http://www.iteatridellest.com/61-split-summer-festival/ )



2014 LA MER Le contes d’Hoffmann – Jaques Offenbach 

Teatro Verdi di Pisa – Teatro del Giglio di Lucca – Teatro Goldoni di Livorno

 

Sofio Janelidze eccellente nel brevissimo ruolo

Renzo Bellardone http://www.scrissidarte.it/les-contes-dhoffmann-teatro-coccia-novara/


Sofia Janelidze infonde con l’intensità della sua interpretazione un’aura di mistero e di angoscia al personaggio della madre

 GB Opera ( http://www.gbopera.it/2014/02/pisales-contes-dhoffmann/ )


Sofia Janelize, timbro robusto e ricco di armonici, nella breve ma determinante parte della Madre di Antonia.

Marilisa Lazzari(http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/pisa-teatro-verdi-les-contes-dhoffmann )



2010 GIOVANNA Rigoletto – Giuseppe Verdi

Teatro alla Scala di Milano

Giovanna, la vocalmente dotata Sofio Janelidze

Sabino Lenoci mensile l’Opera – Febbraio 2010